Un cane viene salvato dall’eutanasia e trova un lavoro importante

Un cane viene salvato dall’eutanasia e trova un lavoro importante

Era destinata all’eutanasia, e invece è diventata la cagnolina da pet therapy di uno sceriffo della Florida. Si chiama Lily ed è un incrocio beagle di cinque anni. I gestori del rifugio nel quale era ospitata avevano intenzione di sopprimerla, perché la struttura era sovraffollata e dicevano che non c’era più spazio per lei.

Così lo staff che lavora al «Marion County Sheriff’s Office», ha deciso di portarla nel proprio rifugio: «Quando ci hanno raccontato la sua storia, non potevamo accettare che venisse destinata all’eutanasia», dicono.

Dopo qualche settimana l’hanno iscritta al «Paws & Stripes College», e il quattro zampe ha partecipato a un programma di otto settimane di addestramento che le ha permesso di acquisire le capacità di cane da pet therapy. «Da quel momento la sua vita è cambiata», raccontano dallo staff.

Grazie alle sue qualità, è stata affidata allo sceriffo locale. E adesso sostiene i bambini e gli adulti durante gli interrogatori. Lo sceriffo Billy Woods sostiene che «c’è stata una grossa differenza da quando il cane si è unito alla squadra – spiega – perché Lily è un facilitatore emozionale: aiuta le persone ad aprirsi, soprattutto nei casi di crimini gravi». Aggiunge: «A oggi sono 500 i cani che grazie a questo programma sono al servizio della comunità».

Fonte: Articolo tratto interamente da – lastampa.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi