Milano, primi “patentini speciali”: promossi 106 proprietari

Milano, primi “patentini speciali”: promossi 106 proprietari

 

Consegnati a Milano i primi 106 patentini “Cane Speciale”. Il percorso formativo è gratuito grazie al supporto di Coop Lombardia. Lezioni on line causa pandemia.

Sono stati consegnati ieri i primi patentini Cane Speciale rilasciati dal Comune di Milano.  Alla cerimonia, presente l’assessore  Roberta Guaineri, sono intervenute Paola Fossati Garante per i diritti degli animali del Comune, Carla Bernasconi,  Presidente dell’Ordine provinciale dei Medici Veterinari e Andrea Pertegato, responsabile della comunicazione di Coop Lombardia.

On line– A causa dell’emergenza sanitaria, le prime sessioni del corso, che prevede 10 ore di teoria suddivise in due giornate e 4 ore di pratica, si sono svolte totalmente online e hanno visto la partecipazione di 106 cittadini, di cui 96 sono stati promossi, mentre 8 non hanno superato le prove di verifica. Fra i primi cittadini a conseguire il Patentino “Cane Speciale” ci sono anche  due dipendenti comunali che hanno partecipato alle prime due sessioni teoriche e una pratica del corso, tenutesi a novembre e dicembre scorsi, e che hanno ritirato l’attestato in compagnia dei loro cani, un Pitbull e un American Staffordshire Terrier.

Gratuito e sponsorizzato Coop Lombardia– “Con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento per il Benessere e la Tutela degli Animali e l’introduzione del Patentino Cane Speciale – dichiara l’assessore Guaineri con delega alle Politiche per la tutela e difesa degli animali – Milano diventa apripista in Italia per una rinnovata cultura del rispetto degli animali in città. Ringrazio di cuore Coop Lombardia, da sempre sensibile al mondo degli animali d’affezione e che con il suo prezioso contributo consente la gratuità dei corsi, Ats Milano, l’Ordine dei Veterinari, l’Ufficio dei Garanti e tutto il personale dell’Unità Tutela Animali, che con passione e impegno è riuscito a riorganizzare i corsi a fronte delle norme anti Covid”.

Il Regolamento comunale– L’obiettivo della norma- ha spiegato Guaineri- è di “garantire il rispetto delle esigenze di ogni razza, ma anche la tutela dei proprietari, in quanto responsabili del benessere e del controllo dei loro amici a quattro zampe e in quanto chiamati a rispondere civilmente e penalmente dei danni da essi arrecati a persone, cose e altri animali”.

Il corso è destinato ai possessori di cani appartenenti alle razze dell’allegato 2 del Regolamento: American bulldog, Pastore dell’Anatolia, Pastore di Charplanina, Pastore dell’Asia centrale, Pastore del Caucaso, Pastore Maremmano Abruzzese, Cane da Serra da Estreilla, Dogo argentino, Fila brazileiro, Perro da canapo majoero, Perro da presa canario, Perro da presa Mallorquin, Pit bull o Pit bull Terrier, Pit bull mastiff, Rafeiro do alentejo, Rottweiler, Rhodesian ridgeback, Tosa inu, American Staffordshire, Bandog + molossoidi di grande taglia, Bull terrier, Boerboel, Cane Corso, Lupo Cecoslovacco, Cane lupo di Saarloos, Cane lupo italiano, tutti gli incroci derivanti dalle razze sopra citate.

Partono i corsi per il “Patentino Cane Speciale”

fonte: AnmviOggi.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi