Come prevenire e curare le intossicazioni nei pet

OPUSCOLO DIVULGATIVO

Come prevenire e curare le intossicazioni nei pet

17 Luglio 2019

Proteggere gli animali da compagnia dai pericoli domestici: “Ciò che è sicuro per gli umani, non sempre lo è anche per gli animali domestici”. Opuscolo divulgativo pubblicato dalla Dgsaf del Ministero della Salute sulla  prevenzione delle intossicazioni nei quattro zampe.

L’opuscolo “Come prevenire e curare le intossicazioni nei quattro zampe”- pubblicato dal Ministero della Salute- è stato realizzato da autori del Centro Antiveleni (CAV) di Milano e dell’Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana.

Nell’introduzione, a cura del Direttore Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari, Silvio Borrello– si legge che “la cultura del possesso responsabile – è un obiettivo al quale il Ministero della salute punta con decisione”. L’opuscolo va in questa direzione, citando l’Accordo del 6 febbraio 2003 che considera  “chiunque conviva con un animale d’affezione o abbia accettato di occuparsene”, legalmente “responsabile della sua salute e del suo benessere”.

L’opuscolo è quindi principalmente rivolto ai possessori di animali da compagnia per scongiurare i rischi di intossicazione accidentale e  inconsapevole, ma senza di ricordare l’avvelenamento doloso, un reato contro gli animali fra i “più gravi e diffusi”. L’auspicio del Ministero è infatti di aumentare gli sforzi collettivi per conoscere con maggiore dettaglio questo fenomeno anche con “un maggior numero di denunce e quindi una maggiore conoscenza della reale diffusione e consistenza di questo crimine”.

Secondo i dati nel CAV, nel 2016, gli animali esposti a vari tossici sono stati ben 685: nell’84,5% dei casi erano coinvolti i cani, nel 13,5% i gatti e nel 2% altri animali (asini, maiali, capra, coniglio). La pubblicazione informa sui pericoli che si possono nascondere nelle nostre case e ai quali sono esposti anche i bambini. Vengono quindi offerti al pubblico alcuni strumenti per conoscere e quindi evitare, i pericoli per la salute dei nostri pet, attraverso indicazioni semplici, chiare e dirette per prevenire e gestire le possibili e pericolose intossicazioni, “derivanti anche da comportamenti sbagliati di noi umani”.

Alcuni box riassuntivi completano i vari quadri clinici, e le relative sindromi,conseguenza dell’esposizione ai prodotti domestici e specie vegetali. La terminologia utilizzata è “chiara e immediata” spiega il Presidente della Fnovi Gaetano Penocchio nella prefazione alla guida che, “nella sua ricchezza di informazioni su rigorosa base scientifica, ha come primo obbiettivo quello di non nuocere, di non utilizzare il fai da te. che offre una panoramica vasta sui possibili pericoli di ogni
casa ma soprattutto di ogni sostanza che entra in contatto con cani e gatti”.

L’opuscolo è stato realizzato da Francesca Assisi (Centro Antiveleni di Milano), con la collaborazione di Paola Moro (Centro Antiveleni di Milano) Mila Nocentini, Andrea Leto, Gian Luca AutorinoRosario Fico (Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana).

OPUSCOLO_COME_PREVENIRE_LE_INTOSSICAZIONI_NEI_PET.pdf3.76 MB

Fonte: articolo tratto da Anmvioggi.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi